Browse Category by Casa
Casa

Come Preparare una Base per le Torte

Sei stanco del solito pan di spagna e vuoi donare una nuova morbidezza alle tue torte? Allora sei capitato nella guida giusta. Ecco una valida alternativa al classico pan di spagna da utilizzare come base per le vostre torte, un’occasione il più per sfiziarsi in cucina.

Occorrente
5 uova
130 g di zucchero
1 pizzico di sale
100 g di farina 00
70 g di fecola
100 g di burro
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
4 cucchiai di acqua bollente

Separa gli albumi dai tuorli e sbatti a schiuma quest’ultimi con 4 cucchiai di acqua bollente. Aggiungi gradatamente 100 g di zucchero, poi, vanillina e sale, e sbatti fino ad ottenere una massa cremosa e uniforme. Monta gli albumi a neve durissima, aggiungendo gradatamente lo zucchero rimasto e uniscili ai tuorli, mescolando delicatamente fino a dar vita ad una crema omogenea.

Incorpora, quindi, la farina mescolata e setacciata con la fecola e, per ultimo, il lievito, anch’esso setacciato, facendo molta attenzione affinché non si formino grumi. Mescola delicatamente il tutto senza sbattere e aggiungi a piccole dosi il burro, che precedentemente hai sciolto a bagnomaria.

Infine, prendi uno stampo a cerchio apribile di 26 cm di diametro. Ora, imburra ed infarina con cura il suo fondo e versaci delicatamente l’impasto. Se il forno è ventilato o elettrico, cuoci per 30-40 minuti in forno preriscaldato a 170 o 180 gradi, se, invece, il forno è a gas, cuoci a 190 o 200 gradi.

Casa

Come Preparare una Frittura di Acciughe in Casa

Le acciughe fanno parte della categoria del pesce azzurro e sono molto saporite. Il metodo migliore per gustarle è sicuramente la frittura. Usa un recipiente capace e profondo. Riempilo per metà con olio (io uso olio di soia). Scaldalo a fuoco moderato e friggi solo pochi pesci per volta: mettendone troppi, abbasseresti la temperatura dell’olio e il fritto si impregnerebbe di grasso e non sarebbe croccante. L’occorrente indicato è per 4 persone.

Occorrente
Acciughe gr. 500 circa
Farina bianca gr. 150
Farina di semola gr. 50
Olio di soia
Sale
2 fettine di limone per decorare

Pulisci le acciughe, togliendo loro la testa e sfilando le interiora. Tieni il pesce con la mano destra, mentre con la sinistra togli la testa, tirando poi piano verso il basso. L’acciuga non ha squame, quindi non va squamata. Lavale bene sotto l’acqua e mettile a scolare in uno scolapasta, in modo che si asciughino bene.

Prendi un foglio di carta da pane, versaci la farina e la semola di grano duro e mischiale bene. Infarina bene le acciughe, in modo che siano tutte coperte di farina. Poi scrolla la farina in eccesso. Nel frattempo, metti sul fuoco, a calore moderato, il recipiente con l’olio di soia pieno per metà finché, buttandoci un cubetto di mollica di pane raffermo, questo scurisce. Adesso è il momento di inserire il pesce. Mettine pochi per volta e falli cuocere finchè sono ben dorati. Sgocciolali e mettili su di un piatto, dove avrai messo un foglio di carta per eliminare l’eccesso di unto. Fai riprendere il calore all’olio e vai avanti così finché non avrai fritto tutte le acciughe (sempre in piccole quantità).

Prepara un piatto da portata, coprendolo ancora con della carta da cucina, e posizionaci sopra le acciughe aiutandoti con una pinza, perché potresti scottarti. Aggiungi sale. Poi prendi un limone e tagliane una fetta o due, abbastanza sottili da poter essere ancora tagliate a metà. Guarnisci il piatto con il limone e servi a tavola.

Casa

Come Preparare Vermicelli Peperoni e Melanzane in Casa

Se vuoi preparare un primo piatto un pò piccante, ricco di sapore e colore, cucina questi vermicelli conditi con un intingolo di melanzane, peperoni, pomodori, olive, capperi e acciughe. Per la preparazione occorrono 30 minuti, mentre per la cottura 15 minuti.

Occorrente
400 gr di vermicelli
1 cucchiaio di capperi
2 acciughe
1 melanzana
1 peperone
10 olive verdi
Basilico
300 gr di pomodori
Sale, pepe
4 cucchiai di olio
1 spicchio d’aglio

Gli ingredienti indicati sono per quattro persone. Per prima cosa in un tegame, preferibilmente di terracotta, fai soffriggere nell’olio gli spicchi d’aglio, togliendoli appena si saranno coloriti. Aggiungi i pomodori, dopo averli prima pelati, privati dei semi e passati nel tritalegumi. Unisci la melanzana lavata e tagliata a dadini.

Quindi lascia cuocere il tutto per circa un quarto d’ora. Quando la melanzana sarà cotta, poni nel tegame i peperoni, precedentemente arrostiti, spellati e tagliati a listerelle. Adesso snocciola con l’apposito attrezzo le olive verdi e uniscile intere alla salsa. Insaporisci il sugo aggiungendo una manciata di capperi ben sgocciolati.

A questo punto aromatizza con alcune foglie di basilico fresco, spezzettandole al momento con un coltello, in modo che mantengano tutto il loro aroma. Completa con dei pezzetti di filetti d’acciuga e lascia insaporire il tutto a tegame coperto. Condisci con questa salsa la pasta che avrai fatto lessare nel frattempo e servila con molto pepe.

Casa

Come Preparare Verdure Miste alle Olive in Case

Questa ricetta è molto nutriente e facile da preparare, soprattutto e una buona fonte di vitamine e sali minerali. Poichè le zucchine sono un po’ acquose, potete metterle a spurgare insieme alla melanzana nello scolapasta. Gli ingredienti sono per 4 persone.

Occorrente
75 g di olive nere snocciolate
2 melanzane
2 zucchine
3 peperoni di differenti colori
2 spicchi d’aglio
2 cipolle
2 cucchiai di aceto
1 foglia di alloro
1 rametto di basilico
Qualche stelo di prezzemolo
2 dl di brodo vegetale
Olio extravergine d’oliva
Sale

Lavate le melanzane, eliminate i piccioli, tagliatele a fette spesse e poi a bastoncini, che trasferirete in uno scolapasta. Salateli leggermente e lasciateli a spurgare acqua per 1 ora. Intanto lavate e spuntate le zucchine e tagliatele come le melanzane. Mondate i peperoni, privandoli dei piccioli e dei semi interni, quindi riduceteli a faldine.

Sbucciate e affettate le cipolle, mettetele in una casseruola antiaderente che possa andare in forno o in una teglia con pareti alte, unitevi gli ortaggi preparati, affondate tra questi gli spicchi d’aglio sbucciati e divisi a metà e tutte le erbe aromatiche senza tritarle. Irrorate le verdure con mezzo bicchiere di olio, salatele, pepatele e bagnatele con 1 bicchiere di brodo vegetale freddo.

Trasferite sul fornello, portate al bollore il sughetto, poi togliete dal fuoco la casseruola, copritela e inseritela nel forno caldo a 180 gradi, lasciando cuocere per circa 50 minuti e controllando gli ortaggi di tanto in tanto. Una decina di minuti prima del termine della cottura aggiungete le olive snocciolate tagliate a metà. Finite di cuocere, poi estraete la casseruola dal forno, togliete l’aglio e le erbe aromatiche, spruzzate le verdure con l’aceto, mescolatele bene e trasferitele in una terrina con qualche fogliolina di prezzemolo. Sono ottime sia calde, sia fredde.

Casa

Come Insegnare a Leggere l’Orologio

Un bambino che conosce già i numeri non avrà problemi a decifrare l’ora attraverso gli orologi digitali di ultima generazione, mentre potrà trovare delle difficoltà con quelli analogici, con quadrante e lancette. Risulta essere importante che i bambini imparino presto a riconoscere l’ora, per gestire in maniera quanto più autonoma possibile impegni come la scuola, lo sport o il sonno. Vediamo allora come aiutare i bambini ad imparare a leggere l’orologio in modo semplice e divertente.

Per prima cosa è necessario spiegare al bambino che un giorno si compone di 24 ore e che ogni ora è divisibile in 60 minuti e che ciascun minuto è divisibile in 60 secondi. Detto questo, nel bambino potrà sorgere spontanea la domanda del perché le ore segnate sull’orologio sono solo 12 se le ore del giorno sono 24. Basterà spiegargli che le lancette, vere protagoniste dell’orologio analogico, compiono due giri completi durante una giornata e che quindi si dividono nelle ore che vanno dalla mezzanotte a mezzogiorno e da mezzogiorno tornano di nuovo a mezzanotte.

A questo punto sarà utile e divertente costruire insieme un orologio sul quale studiare bene il movimento delle lancette. Cartoncino e colori alla mano, segnate le ore sul quadrante e aggiungete le due lancette (per ora trascuriamo quella dei secondi per non confondere il bambino). Quella più corta segna l’ora, ed è la più lenta, perché impiega ben 12 ore per compiere un giro completo dell’orologio, mentre quella più lunga, è più veloce perché segna i minuti.

Una volta costruito l’orologio, potrete spostare le lancette dell’ora chiedendo al bambino di individuare l’orario indicato. Successivamente aggiungete la lancetta dei minuti e spiegate al bambino che l’ora non è sempre esatta e precisa ma che, dal momento che ci sono minuti e secondi, è divisa in tante frazioni. Iniziate con le frazioni di 15 minuti. Dovrà pian piano prendere confidenza con la lettura di quarti d’ora, mezze ore e tre quarti d’ora.

Solo quando il bambino avrà appreso questo passaggio e leggerà queste frazioni con naturalezza e senza problemi, potrete passare ad illustrargli la successiva suddivisione dei quarti in frazioni di cinque minuti e in unità ancora più piccole.

Risulta essere importante che il bambino apprenda tutto questo in modo leggero e divertente; impostando voi l’ora e invitandolo a leggerla, lo farete esercitare come se si trattasse di un gioco. Con il passare del tempo egli memorizzerà il quadrante e sarà in grado di leggere anche gli orologi in cui sono presenti solo le ore 12, 3, 6 e 9 o quelli in cui le ore non sono affatto segnate.

Una volta imparato, è possibile scegliere il modello da comprare in base alle proprie esigenze. Su questo argomento è possibile vedere questa guida sugli orologi per i bambini, in cui sono presenti alcuni consigli utili.