Browse Category by Casa
Casa

Come Collegare il Telecomando Sky al Televisore

Il telecomando Sky, oltre a controllare le funzioni del decoder Sky, è anche in grado di controllare quelle della tua Tv, come ad esempio il volume, il cambio canale ecc. anche quando il tuo decoder è spento o non è in funzione. Quindi perchè utilizzare due telecomandi quando puoi fare tutto con uno solo? Leggi questa guida e scoprirai come connettere il tuo telecomando Sky alla tua Tv.

Per iniziare accendi la tua tv con il suo telecomando e reperisci il libricino in dotazione al decoder (lo trovi dentro lo scatolo del decoder); per connettere la Tv al telecomando sky devi premere contemporaneamente il tasto rosso e il tasto OK del telecomando Sky. Tieni premuti questi due tasti fino a quando vedrai una lucina di colore rosso lampeggiare per tre volte sul telecomando.

Dal libricino delle istruzioni cerca la marca del tuo televisore (le marche sono disposte in ordine alfabetico) e appuntati il codice numerico di quattro cifre; quindi premi il tasto TV del telecomando Sky e inserisci questo codice.
Ora devi accertarti che il codice inserito sia stato memorizzato dal televisore premendo il tasto di spegnimento del telecomando Sky.

A questo punto se il codice inserito è accettato e memorizzato dalla tua Tv quest’ultima dovrebbe spegnersi; premi quindi il tasto OK del telecomando sky per “confermare” il tutto e per poter utilizzare il telecomando per controllare la tv.
Se invece la tua tv non si spegne dovrai premere contemporaneamente il tasto TV e il tasto di spegnimento fino a quando la tv non si spegne; quindi premere il tasto OK (come spiegato precedentemente).
Ora puoi controllare decoder e tv con un solo telecomando!

Ricordati di annotare il codice del tuo televisore all’interno del copri batteria del telecomando (c’è un adesivo apposito già applicato al suo interno) perchè quando le batterie del telecomando si saranno scaricate e tu inserirai quelle nuove, il tuo telecomando sarà “resettato” e dovrai ricollegarlo alla tv reinserendo il codice come ti ho appena spiegato.

In caso di ulteriori problemi, è possibile chiamare il servizio clienti Sky utilizzando il numero verde e gli altri strumenti indicati in questa pagina sui contatti Sky su Numeriassistenzaclienti.net.
Di solito la procedura è però semplice e veloce.

Casa

Abbigliamento Casa – Consigli Utili

Prima di uscire di casa la maggior parte di noi cerca di apparire almeno “presentabile” anche in relazione alle occasioni e al tempo disponibile.

Scegliamo infatti con cura i capi di abbigliamento, le scarpe, gli accessori, ci trucchiamo alla perfezione e acconciamo i capelli a volte con tempi e cure da salone di bellezza … Questo soprattutto da giovanissime, o in occasioni particolari come le uscite in disco o nei locali, ricorrenze, feste di vario genere prime tra tutte i matrimoni, in cui la mise viene preparata con cura da settimane!!

Il modo in cui appariamo, i capi di abbigliamento, lo stile dei nostri capelli o delle nostre scarpe rivela moltissimo del nostro carattere, del gusto per le cose classiche o per colori e look stravaganti, come pure i gioielli che indossiamo. Nonché le nostre disponibilità economiche!!

Ma…in casa? Quando siamo comode comode tra le pareti domestiche, come appariamo?

Se abbiamo il terrore che suonino alla porta e corrano via spaventati, forse qualche motivo c’è!

Vediamo un paio di semplici accorgimenti per non trasformarci in mostri non appena varcata la soglia di casa.

Innanzitutto le cure di bellezza: non vaghiamo in pieno giorno con maschere ad intonaco sul viso, magari accompagnate da improponibili fascette anti-frangia oppure mollette coloratissime con annessa rosa in tulle! Oppure, ancora peggio, i classici bigodini della nonna. Dedichiamo le cure di bellezza ad orari in cui sarà meno probabile che ci vengano a trovare, oppure quando il partner è impegnato nella partita di calcetto con gli amici!

Altro problema: l’abbigliamento. Nonostante sia indispensabile indossare abiti comodi, in casa, non si deve trattare per forza delle vecchie tute da palestra ormai distrutte e sformate dal tempo e dai troppi lavaggi, e magari corredate da macchie ormai indelebili risultato delle nostre performance culinarie!

Decidiamo finalmente di buttar via (o meglio, di mandare al macero tra i vestiti da riciclare) le cose da palestra consunte e deformate, e scegliamo capi più ordinati, che possono essere sì felpe e leggings, ma almeno in buono stato!

Per le macchie, la vecchia tradizione della nonna del grembiule allacciato in vita e sul petto ci salverà dalla maggior parte degli incidenti in cucina tra cui i temibili sugo, olio e salse e cioccolato! E ovviamente anche il grembiule dovrà essere lavato periodicamente…

Una bruttissima abitudine è quella di utilizzare come abbigliamento da casa il pigiama con il quale andiamo a dormire… oltre ad essere antiestetico, anche per motivi igienici è sempre meglio indossare a letto dei capi di abbigliamento differenti da quelli che usiamo di giorno…

Infine le scarpe: esistono pantofole molto carine e poco appariscenti, e se volete essere un pochino più glamour anche scarpine in tela tipo ballerine, oppure scarpe da tennis leggere ! Gli zoccoli in pelle anatomici sono molto comodi ma esteticamente discutibili, mentre sono assolutamente da evitare le crocs per l’orribile effetto a piede di papera! Ma le scarpe che faranno orrore più di tutte sono i peluche di qualunque foggia, soprattutto se calzate un 42: otterrete delle pantofole con il coniglio a grandezza naturale! Le scarpe buffe meglio lasciarle ai clown piuttosto che agli sguardi increduli dei vostri visitatori…

Per i maschietti: a parte le pantofole buffe appena citate, l’abbigliamento alla Homer Simpson in canottiera bianca e magari boxer può essere sostituito da una t-shirt in cotone (che copra la pancia) e dei bermuda comodi di cotone.

Non basta essere comodi, ricordiamoci di mantenerci almeno presentabili anche in casa!

Casa

Come Arredare la Casa con le Canne

In questa guida imparerete a realizzare una decorazione molto originale interamente fatta con le canne. Questo oggetto d’arredamento conferirà alla vostra casa un tocco di autenticità e di colore e ben si adatta ad un ambiente in stile liberty.

Per prima cosa recatevi in posti umidi come stagni, laghi, fiumi e raccogliete un bel po’ di canne molto sottili e mature. Prendete solo le canne che abbiano un bel colore giallo e le foglie secche. Portatele a casa e tagliate i gambi alla stessa altezza (utilizzando un seghetto per legno) in modo che tutti i fusti abbiano le stesse dimensioni.

Ora prendete alcuni fusti e colorateli con vernice spray: argento, rosso, oro, blu, ecc, a seconda dei colori della vostra casa. Quando i fusti saranno asciutti, riuniteli a quelli lasciati al naturale. Raccoglieteli con un bel nastro colorato e metteteli in un vaso e, per bloccarli all’interno di esso, utilizzate delle pietroline (volendo potete dipingere anche queste ultime di un bel colore argento o oro).

Ora avvolgete la carta da regalo marrone attorno ai fusti, dopo averla spiegazzato un po’. Unite, intorno ai fusti di canne, i fiori secchi, sempre utilizzando nastrini colorati. Volendo potete aggiungere aanche spighe di grano o di orzo. Ovviamente tutte qqueste aggiunte andranno fatte nella parte bassa dei fusti di canna. La parte alta, invece, dovrà essere leggermente aperta a ventaglio.

Casa

Come Arredare gli Spazi Ridotti

Lo spazio è una risorsa da valorizzare, specie quando se ne ha poco a disposizione. Non è indispensabile per fare accogliente una casa, tanto che si possono ottenere sorprendenti effetti grazie a piccoli trucchi e consigli per usare la decorazione come un’arte magica, capace di generare l’effetto di più ambienti a disposizione nella stessa area.

Illumina l’entrata: è la prima impressione della tua casa che avranno gli ospiti. Bisogna eliminare tutti i mobili che tolgono spazio ed usare elementi che diano sensazione di ampiezza: sì a letti con cassettoni sottostanti, mobili di vetro, porte scorrevoli. I mobili devono essere nel possibile bassi, larghi e di colori chiari, specie in casi di soffitti bassi, e non devono intasare completamente le pareti con elementi innecessari o troppo carichi: ricorda che quelli di legno rubano più spazio.

Giocare con i mobili è un’utile risorsa per decorare superfici ridotte: i migliori sono i mobili multiuso, che fungono da elemento decorativo ma che compiono molte altre funzioni, come il baule che serve da tavolo e per conservare riviste o oggetti, o i mobili piegabili come tavoli o divani-letto, da aprire solo per l’uso. Gli specchi sono il perfetto ornamento giacché imbelliscono l’ambiente e moltiplicano la luce e la profondità nello spazio.

Con l’aiuto di persiane, separée o colonne otterremo una divisione degli spazi morbida, senza porte, in modo che sembri che la casa abbia più spazi dove accomodarsi, specie se usiamo colori sulle pareti per distinguerli. Le divisioni possono essere create anche da tende trasparenti, lampade di vetro o mobili vanguardisti messi al centro dello spazio. In cucina, puoi optare per una kitchenette, minicucine pensate per risolvere tutte le necessità di una cucina tradizionale in uno spazio tra 90 e 150 cm!

Gli armadi a parete sono un’ottima alternativa ai tradizionali e danno l’impressione di maggior spazio. Se il salone è quadrato, puoi destinare il centro alla tavola usando per quest’area un rivestimento diverso dal resto; se è rettangolare, dividi gli spazi creando alcuni punti forti. Pitturare il tetto con un colore più chiaro di quello delle pareti conferirà una sensazione di maggior ampiezza. Le tonalità devono seguire una linea monocromatica usando toni distinti di uno stesso gruppo di colori.

Sistemi audio e video compatti come gli schermi plasma sono perfetti per risparmiare spazio: ogni centimetro è prezioso dove lo spazio scarseggia. Anche i mobili sospesi o i moduli appesi al soffitto sono un’opzione creativa per approfittar e lo spazio ed aggiungono un’aria moderna all’ambiente. Nessun elemento deve costituire un ostacolo allo spazio: la continuità visuale e i monoambienti sono fondamentali.

Casa

Come Preparare l’Insalata Greca

Approfittiamo delle belle giornate di sole per concederci dei pranzi leggeri, perfetti se state seguendo la dieta pre vacanze, facilissimi da preparare e ricchi di ingredienti che portano il profumo dell’estate.

La ricetta che andiamo a vedere oggi è l’insalata greca, un piatto unico dal sapore intenso e molto veloce da preparare.

Ingredienti (per 2 persone):
formaggio feta, 200gr
pomodori ciliegino, 250gr
olive nere, una manciata
olive verdi, una manciata
cipolla rossa di Tropea, mezza
origano
sale, pepe, olio
Tempo di preparazione: 10 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta lavando bene i pomodorini e tagliandoli a metà; procedete quindi con il prendere il formaggio e tagliandoli a cubetti della grandezza di un centimetro circa.

Versate all’interno di una ciotola abbastanza capiente il feta a dadini, i pomodorini, le olive nere e quelle verdi, la cipolla tagliata finemente e lasciata cruda. Condite il tutto con un pizzico di sale e pepe, un filo di olio e origano.