Altro

Come Pescare le Trote

Sei un pescatore? Ti vuoi accingere ad imparare la tecnica di pesca alla trota? In questa guida ti dirò come fare, quali accorgimenti attuare e quali posti di pesca scegliere affinchè la pescata sia propizia, soprattutto per chi è agli inizi. Ovviamente con l’acquisire esperienza otterrai risultati sempre migliori.

Occorrente
Attrezzatura per la pesca, lenza 0,18 e 0,16 mm, ami n.8, camole o pasta per trote, vetrini semiaffondanti da 2-3 gr., una girella tripla, una rosa di piombini

Procurati tutto l’occorrente. La tecnica che sto per elencarti è sicuramente la più propizia. Pescare col galleggiante si può, ma non assicura gli stessi risultati. La trota fa parte della famiglia dei Salmonidi ed è un pesce predatore, perciò ha bisogno di essere stimolato; a volte bisogna anche far lavorare l’esca nel punto giusto, perchè predilige stare vicino alla superficie dell’acqua.

Per preparare la montatura della canna, procedere come segue: Riempi il mulinello con una lenza dello 0,18. Infila sulla lenza il vetrino semiaffondante. Puoi anche fermarlo nella parte superiore con un piccolo piombino da 0,15-0,20 gr. Lega una girella tripla (bisogna che sia piuttosto piccola). Meglio se ammorbidisci la lenza con la saliva per non procurare attrito su di essa.

Poni un altro piombino (da 1 gr.) subito sopra la girella tripla. Fai un terminale di 70-80 cm da legare nella parte inferiore della girella con della lenza dello 0,16 (quando avrai acquisito esperienza, potrai anche usare lenze dallo spessore inferiore). Avvertenza: il terminale non deve supportare nessun piombino. Lega un amo del n.8 possibilmente senza occhiello.

Per iniziare, meglio prediligere laghi e acque stagnanti; la tua pesca così sarà molto più agevolata. Si mette la tripla girella sulla montatura perchè essa ha la funzione di far roteare l’esca. La montatura della lenza per la trota è leggera, appunto per far si che l’esca stazioni in superficie. Nella pesca, bisogna effettuare il lancio della lenza e poi riavvolgere il mulinello piano piano. Questa è la migliore tecnica per la pesca alla trota.

I meno esperti possono usare la pasta per trote come esca, molto più comoda delle tradizionali esche naturali (le camole). Infatti, il successo della pescata dipende molto anche da come e se riuscirai a fare roteare l’esca. La pasta per trote è molto più facile da far roteare,mentre le camole necessitano un innesco particolare (due camole sull’amo: una innestata in tutta la sua lunghezza, la seconda a metà).Il buon innesco e roteazione delle camole si possono acquisire solamente con l’esperienza.